lunedì 5 novembre 2012

Stampa e Ristampa!

Stop Tecnico.

Voglio aumentare la precisione della mia Rostock, quindi mi trovo a ristampare alcune parti, che all'epoca della prima stampa erano state "tirate un po via.."

e con l'occasione stampo anche le pulegge per la rostock T5 a 12 denti, che salvo sorprese dovrebbero dare più stabilità e precisione.

ecco le immagini delle stampe...




Ancestor!


OVVERO... "antenato"...

Mentre sto cercado il tempo di fare 2 foto decenti,
pubblico per correttezza di informazione la pagina Ancestor...
se guardate bene il link... tra le prusa c'è anche la PEPSTRAP.... ( www.syscrack.cc)
che non è altro l'inizio di questa fantastica avventura nel mondo delle 3d printer.

In questo grafico ad albero, ci sono tutte le reprap costruite e in costruzione, quelle commerciali e quelle repstrap, i deltaBot ...qui c'è anche la nostra Rostock!

Insomma se vi serve una panoramica su quale stampante 3d volete, questo è un buon spunto...Perlomeno avete tutti i nomi!





sabato 3 novembre 2012

Plastiche e Costruzione

La costruzione della Rostock e' stata da me semplificata cosi':


il Telaio di legno e' Tagliato a misura per far si che si incastri precisamente senza dover mettere a livella il tutto, perche' se si commette un errore nella costruzione del telaio, le varie problematiche saranno visibili nella STAMPA !

(a faro' foto decenti della nuova struttura) per ora beccatevi queste foto di "repertorio"











lunedì 17 settembre 2012

Delta Printer

Cos'e' la Rostock?

ecco alcune informazioni http://www.thingiverse.com/thing:17175

su thing c'e' una panoramica di siti del creatore di questa stampante, Johann Rocholl.

In tutti i collegamenti, troverete anche questo: LISTA MATERIALI

ovviamente essendo johann americano, i link suggeriscono siti dove poter acquistare oggetti come cuscinetti e barre, americani, che spesso non spediscono in europa.

Noi ci siamo fatti una nostra lista materiali dov'e' possibile trovare tutti i materiali in zona italia ! eheh


lunedì 13 agosto 2012

Oggetti e things!

Ok.. abbiamo una stampante Calibrata ...al decimo di mm.

mmmmm che culooooo!!!!

e ora che ci faccio?
---------------------------------------------------------------------------


Iniziate innanzitutto ad aprire la vostra mente... e creare creare creare...
se la vostra mente non si apre... ( cercare di aprirla in qualche modo... )


se proprio non ci riuscite ... allora... per voi c'e' http://www.thingiverse.com

in questo sito trovate un sacco di cose sfiziose da stampare direttamente dando in pasto il file .STL al nostro SLIC3R http://slic3r.org

lo scaricate... lo installate, e iniziate a stampare tutti gli oggettini che vi piacciono di piu'...
fiorellini per la vostra dama





porta iphone per gli amici

e altre mille milioni di cazzate.



==========================================

Se invece la vostra mente si apre come le gambe di una troia quando siete riusciti a configurare alla perfezione la vostra stampantina...

allora e' giunto il momento di iniziare ad esempio:

rifare la maniglia del frigo che si e' rotta a vostra madre.


oppure fare un tappo ferma avvolgibile sempre per la vostra mammina, visto ha capito che quello che stavate facendo da 1 mese occupando il suo salotto risulta essere una cosa utile e utilizzabile per la casa...ehhehe
oppure la vostra dama, ha da piazzare un mini interruttore dietro la testata del letto ... ma con lo scotch non ci rimane... e allora fate una mini mensola fluorescente... 

e poi viaaaaa ad altre 1000 milioni di cose utili e cazzate da fare!

BUT NOW YOU ARE A MAKERS !



martedì 10 luglio 2012

Ma come si calibra? X e Y....e Z!

allora...

Guida molto utile sulla calibrazione (su wiki reprap)

Anche io voglio farvi una guida di come si calibra ...Gli assi X e Y e ... Z !

la faro' punto punto. facile facile...



1- scaricare il file http://www.thingiverse.com/thing:25117 io ho usato questo per calibrare ma su thingv ce ne sono 2 milioni.

2- stampare il file  lungo l'asse X con impostazioni di stampa che voi considerate buone ( ovvero quando avete un giusto compromesso del vostro cubetto, senza sbioccolature negli angoli, tutti i layer ottimamente saldati....)

3- Prendere la misura in questo caso per il nostro file stampato da prima dello 0 a dopo il 9 (misurate la larghezza del Righello !
4- La nostra misura con il calibro digitale misura fino a 0.01mm e' di 98.71mm 
(in questo caso da prima dello zero a dopo il nove)
anziche' il suo valore dichiarato ovvero  100.00mm

5- Prendere il valore (X) ovvero la misura che trovate nel vostro firmware dentro configuration.h che sta nella prima dopo le parentesi...
             - //// Calibration variables
               // X, Y, Z, E steps per unit - Metric Prusa Mendel with Wade extruder:
               #define _AXIS_STEP_PER_UNIT {80, 80,3200, 700}
                     
eppoi fate questa semplice operazione 100  / 98.71 x 8081,0454.... 

6- Inserite il valore 81,0454 al posto del valore {80... quindi avrete .. 
#define _AXIS_STEP_PER_UNIT {81,0454, 80, 700} 

7- Ricaricate il firmware modificato con i nuovi valori.


Ripetere i passi 2-3-4-5-6-7 fino a che il valore MISURATO non risulta il piu vicino possibile a 100.00


Ripetere il procedimento stampando il file lungo l'asse delle Y.


--------
e l'asse Z come si CALIBRA????
Domandone del secolo decimo nono....

risposta:
con lo stesso procedimento.

non lasciatevi impressionare dal valore delle Z nel configuration.h, nel nostro esempio 3200
quel numero si riferisce a la barra filettata ( ovvero quanti giri deve fare il motore per far compiere 100 mm al nostro asse Z)

quindi voi magari prendete cubetto malefico (x,y,z)20mm x 20mm x 10mm

per calibrare il vostro asse Z ... stampate... misurate ... fate la formuletta... 10mm(valore reale)/valoreMisuratoAltezzaCubettox3200= (il valore che viene fuori lo sostituisco a 3200 nel nostro caso)

e continuate a farlo finche il valore misurato dell'altezza del cubo non si avvicina a quello reale ovvero 10mm (se fosse da 10mm) .

io uso questo 





domenica 8 luglio 2012

Primo Cubo!

Finalmente dopo circa 20gg di prove continuative, problemi con l'estrusore, fondimenti vari...
sono riuscito a stampare qualcosina...

una volta riuscito a stampare, il problema successivo e' il nostro piatto di stampa, che non aderisce perfettamente....

i consigli su i vari blog, indicano il nastro KAPTON oppure il BLU tape (impossibile da trovare da i vari brico e altre ferramenta ...)

ovviamente sono ottimi consigli, io ho usato il Kapton per tanto tempo... ma... vi dico che adesso stampo senza niente direttamente sul specchio ikea 20x20 (pare fatto a posta) con 8 euro te ne danno 4.

Personalmente trovo molto piu veloce questo processo:
- stampare direttamente sullo specchio pulito con (pulisci vetri liquido blu della vostra mamma)
- a fine stampa togliere lo specchio con una presa da cucina
- andare a mettere l'oggetto sotto l'acqua, o raffreddare bruscamente il vetro in modo da favorire il distacco dell'oggetto.
- nel frattempo se si vuole continuare a stampare, si puo' inserire un altro specchio e fare un altra stampa.

anziche questo:
- fare lo strato di kapton sopra lo specchio.(operazione noiosa il kapton e' veramente un caxxo in culo)
- stampare sul kapton
- togliere l'oggetto dopo aver raffreddato il piatto stando attento a non sderenare il kapton (molto facile)
-....
-....

insomma fate voi... se il vostro asse delle y e' molto solido... togliere e rimettere il vetro non cambia la calibrazione, se 'e labile... lasciate sta'.


sabato 30 giugno 2012

Estrusore ABS test

e qui.. scattano le vere bestemmie..

no, apparte gli scherzi, ho provato e riprovato ma alla fine sono riuscito ad avere risultati veramente ottimi.

i primi problemi li ho avuti con l'estrusore, perche povero me, ho iniziato a creare i primi oggetti con L'ABS, sconsigliatissimo !

L'ABS e' un materiale molto resistente ma occorre una maggior precisione sia di estrusione (temperatura) che di calibrazione del piatto per una perfetta aderenza.

in definitiva dopo 3gg di prove sono riuscito a fondere il PTFE all'interno del mio estrusore !!! hahah!


quindi smonta e rimonta, smonta e rimonta...
ho cercato di rialesare il PTFE interno, con scarsi successi, poi ho inserito delle lamelle per cercare di diminuire la temperatura che l'estrusore trasmette al corpo di PEEK..

ho fatto anche una prova cercando di sostituire la parte interna di PTFE con una parte fatta appositamente con il dremel di legno...




Risultati ... non convincenti, dopo qualche ora di utilizzo il legno si carbonizza...
e si ipiaccica tutto l'ABS con il legno,  e quindi ho comprato il tubo, 2 metri di PTFE 1/4 di pollice interno.
Non e' stato facile trovarlo, alla fine la soluzione ebay e' stata ancora una volta la piu veloce.
Si chiamano tubi alta pressione.
http://myworld.ebay.it/pneumatic-parts-worldwide/?_trksid=p4340.l2559
il tubo si chiama

PTFE TUBE IMPERIAL 1/4 X 1/8 (6.35MM X 3.18MM)


giovedì 28 giugno 2012

Software

Come si installano, quali driver, quali programmi...



1 - si scarica e installa i driver http://www.ftdichip.com/Drivers/VCP.htm






2 - si scarica e installa il software di arduino made in italy http://www.arduino.cc/en/Main/software










3 - si scarica il mitico software made in italy (fatto da un italiano) http://slic3r.org











4 - si scarica e installa seguendo le istruzioni http://reprap.org/wiki/Printrun





















4 - bis Oppure si scarica e installa Repetier host



















Adesso avete tutto.


1 - i driverz
2 - Arduino per caricare/modificare i vari firmware
3 - SLIC3R il software che mangia .STL (quelli che trovi su thing e sputa .Gcode (stampabili con printrun)
4 - Con PrintRun o Repetier-Host ci si connette alla stampante, si carica i file .gcode esportati con le vostre impostazioni con slic3r, e poi si aspetta il risultato.

sabato 23 giugno 2012

Montaggio prusa i2

Mentre il kit e' pronto, porto tutto nel covo provvisorio romano di peps ( www.syscrack.cc )
inizia il montaggio della struttura della prusa i2
http://reprap.org/wiki/Prusa_Mendel_Assembly


qui sotto la repstrap di pepps




abbiamo montato elettroniche uguali,
Sanguinololu 1.3a
con pololu driver
e nema 17






Sono pronto per andare a casa.. trasferire la stampante montata, a casa mia finire il montaggio e iniziare a stampare!

la stampante imaballata sul Freccia Rossa Roma-Firenze

sabato 2 giugno 2012

il kit per la prusa i2

Grazie all'aiuto di peps ( www.syscrack.cc )

abbiamo una "lista della spesa" per la costruzione della PRUSA i2

Compro tutto, mi serve quasi 1 mese per avere tutto a casa, ancora in italia non c'e' nessuno che offre un kit a prezzi accettabili completo per questo modello open source.