lunedì 23 dicembre 2013

FalaUnion-MONO update8

Hi Peprappers! (PHOTOupdate)

I want post some photo ... of some test..interesting printing..

this is another special version of koch vase over 100 colors changing. 
Perfect rock-solid 1h and 14 minute.



Experimental Basket




try with a MAKERBOT to print the cupcake..of makerbot shade...
HAHAHAH






All prints are in PLA, the total tests print is near 100h.

I'm working hard to start a indiegogo campaign that also include bowden system FUM
 (in the next update!!!!!!)



martedì 10 dicembre 2013

ukulele stampato in 3D? sisi si puo'

Alessandro Ranellucci
(developer di slic3r) ci insegna come suddividere un progetto correttamente, per poterlo stampare senza materiale di supporto solubile (PVA).
E sentite che SOUND,,,,,,, ;)



link all'articolo completo



domenica 8 dicembre 2013

Myriwell - Freescupl - 3dx100

Eccoci qua.. si iniziano a vedere le prime macchine 3d sul mercato italiano.
E iniziamo da MediaWorld ! che per natale propone "il pacchetto"/ mega TUPPERWARE

La stampante 3dx100  costo 1440 euro :




















oppure la potremmo chiamare Freesculpt costo 800 euro:
















oppure Myriwell 3D printer costo 440 euro ( giugno/luglio 2013)


















Allora adesso giochiamo al gioco delle differenze...
(scherzo)

almeno in germania (Freesculpt) gli han cambiato il colore...
in ITALIA a mediaworld neanche quello !

si sono limitati ad aggiungere un 1 davanti alla cifra... GRANDI !
quando dicono che in italia siamo avanti ....e' vedrai un motivo c'e' !


martedì 19 novembre 2013

Nylon 3ntr nero..bha..

Iniziamo per gradi:

Intenzionato a creare delle parti in nylon...
incuriosito dall'articolo di immagina e crea
un nostro amico del FABLAB contea, ha deciso di regalarci un po di nylon NERO 3ntr.

Personalmente ho effettuato tutte le prove.

Come consigliato ho messo in forno uno spezzone di filamento di 2 metri per 4 ore a 60 gradi.
successivamente,
Ho iniziato scaldando l'ugello (0.4 full metal) e portarlo alla temperatura 265 gradi considerata di "massima adesione" dal sito.
====
il filamento 3ntr gia' alla temperatura di 200 gradi inizia ad uscire con poco sforzo girando manualmente la gear dell'estrusore,
sopra i 245 gradi inizia a scoppiettare e con minor sforzo esce del filamento,
sopra i 255 gradi inizia a puzzare ... ( ovviamente non avendo metodo di conosce che puzzo e'... per me quella e' una temperatura limite)

===
iniziamo con le prove di stampa:

Su cosa si stampa il nylon...? 
hehe..a parere di richrap sembra basti un po di blu tape per il Taulman.. oppure della semplice carta attaccata al nostro piano di stampa.

A quale velocita' si stampa il nylon?
40mm/sec e' indicato nel sito per avere la massima adesione...


impostando ben 25 giri di skirt a distanza 0 dal mio oggetto, ho provato a stampare con le impostazioni appena citate.

ecco i risultati...







Per adesso non ho ottenuto nessun risultato incoraggiante.
Tutte le stampe si de-laminano, penso sia dovuto alla temperatura, forse bassa, ma oltre il materiale puzza... e nel primo giorno di test facedo stampe a 255 la sera non sono stato cosi' tanto bene, quindi, le cose sono 2, o quel puzzo era qualcosa che non era proprio vapore acqueo oppure io sono una fighetta.

Rimane il fatto che ancora nonostante le prove il materiale superato i 255 gradi ( messo in sicurezza con sistema di areazione) inizia a scoppiettare al momento dell'estrusione....

non capisco, perche :
- se imposto la temperatura sotto i 255... i layer non legano l'uno con l'altro...
- se vado sopra i 255...il materiale nonostante puzzi incredibilmente.. scoppietta e rende i layer si piu legati, ma non precisi, in quanto le piccole bolle che si vanno a creare "smerdano" completamente la stampa.

suggerimenti?

martedì 12 novembre 2013

Rebottle project.. anche..

in questo Articolo viene illustrato con piccoli semplici passi la costruzione di una Bottiglia riutilizzabile e molto figa direi..utilizzando un tipo particolare di silicone..!



domenica 10 novembre 2013

senza giri di parole..

Ecco una breve vignetta che illustra cosa e' successo e come MAKERBOT oggi vende quello che e' considerato un prodotto consumer rivoluzionario... ahhaha..


e quindi si.. per non dimenticare..
stampiamocelo anche va.. hehehe !

http://www.thingiverse.com/thing:30837

mercoledì 6 novembre 2013

Titanio Acciaio ... materiali strani sulle FDM

"A merda... "

Qui stanno studiando come estrudere nelle stampanti FDM Acciaio Titanio e altri materiali che variano colore al cambio di temperatura...


buona visione,....scioccatevi.

domenica 3 novembre 2013

FalaUnion-MONO update7

Hi Folks !

With this update I'm starting writing in english, as I promised.


We can start with this object, is a vase found on thingverse, I have added a fibonacci color gradient in openscad to test the swiching color.


I printed this at perimeters 65mm/sec and infill 0, 3bottom layer, it's reduced by 50% from the original thing.
It took 1h and 12 min to comoplete the print.


I have used the basket and an optimized  "tool change gcode" in order to have the "next color" ready when the print request to change color.
At the moment it's impossible to change the color on the same position while the printig goes on, because different colors have different characteristics (diameter, viscosity ...temp of extruding)
I have tested this with 2 colors coming from 2 different suppliers, the result of the test is a not good final printing! and you can easily see on the printing when the colors have changed, because some times the material is not enough and some other times it is too much... ( I think that's because the characteristic of the 2 filaments from 2 diffentent suppliers are different!|)

So... No more problems ! Use The Basket!
I don't want you to be unable to use 2 different (or more in the future) colors from 2 or more different suppliers!
You have 2 colors... you can always use the F.U.M. (FalaUnionMono) !
...I have improved the tool change gcode, so when the printer request the filament to change, the FUM retracts the previous filament and when the next filament comes inside the hot end, the FUM is over the basket, and it over goes  the 3mm the normal lenght of change.. and after a little retraction goes restarting to print!
(all this takes 6 seconds... versus the 5 seconds if you change the color on the same place...)


In a print like this I have noticed that the requested color arrives with a dealy of 2 layers, that is because the melting zone is quite big and I'm using a 3mm filament at the moment, but you can arrive at some mm if you reduce the temp and the printing speed...and increase the extra extrusion of next filament into the basket..!


I think about reducing this transiction delay in the next improvements...

venerdì 1 novembre 2013

dApA Printer...! by Enrico Da Re

Tempo fa' ho avuto l'onore di parlare con un architetto un po particolare :)

Si chiama Enrico Da Re e' un Architetto MAKERS della provincia di Treviso, e sviluppando la sua stampante TUTTA SUA... tempo fa' mi aveva chiesto se poteva modificare il mio estrusore (minifala) per poterlo montare su una sua personalissima stampante a 3 estrusori!...

In poco meno di un paio di mesi Enrico ha costruito e modificato il mio estrusore adattandolo non solo alla sua stampante ma rendendolo disponibile a coloro che volessero usarlo nelle vecchie MENDEL prusa i2...
(infatti i fori sono alla stessa distanza della mendel prusa i2)
Ecco il link del suo progetto su thingverse!

Nella foto rubata al suo progetto su thingverse, si puo notare la differenza sostanziale di ingombro tra il MiniFala e un ormai vecchio Greg-Wade...


Cosi si capisce la differnenza di ingombro... hehehe

Complimenti a Enrico...! Grande!
Ecco qui la sua stampante, un mostro in grado di ospitare 3 estrusori...!


ed ecco le caratteristiche tecniche..

La dApA usa barre da 10 e 2 nema 17 piccoli per l'asse x, barre da 8 e 1 nema 17 grande per l'asse y e 2 motori per la z con barre filettate da 8.



Sistema antowobble sullo z, tensionatori per le cinghie integrati, e quando sarà completa la parte bassa sarà chiusa e si vedranno solo 2 binari di scorrimneto lungo x; 



sarà tutta chiusa con policarbonato trasparente e predisposta per l'aspirazione fumi e con un display frontalmente in alto a destra con interruttori aggiuntivi per luci ventole e quant'altro.



potra' supportare stampe alte fino a 30 cm ,con possibilita' di tenere le bobine all'interno della struttura. Travel 200 mm/sec
Velocità di stampa per ora sui 100mm/s...

Ricordando ad Enrico che sono a sua disposizione per qualsiasi cosa... 
gli faccio gli auguri perche il progetto mi piace tantissimo... !!!!


giovedì 24 ottobre 2013

FalaUnion-MONO update6

ecco cosa succede a "bazzicare" i forum.



Mentre davo un occhio al reprap forum,
di solito controllo i post che ho lasciato per capire se qualcuno aveva, gia intrapreso questa strada.

Ho cercato di postarlo un po ovunque per capire se ci fossero anche solo delle persone interessate e che volevano partecipare alla realizzazione, purtroppo non ho trovato ne un progetto simile ne persone interessate che volevano contribuire o che in passato avevano contribuito con qualche test.

(a parte richrap che pero' mescolava i colori.... spingendoli anche in contemporanea)

Il fatto di non aver trovato nessuno mi ha spinto a proseguire ...e  testare sviluppare testare sviluppare fino a quando i primi risultati si sono visti arrivare...


ma oggi... proprio oggi... vado a vedere sul forum di reprap se qualche cristiano mi avesse risposto o fosse interessato... ed ecco cosa ho trovato...!

ho trovato uGen un utente che dice che ha avuto un idea rivoluzionaria... e spiega di come un sistema come quello testato piu volte da me ... ( in serbo ho un nuovo design piu ridotto e funzionale)
spiegando anche i PRO E I CONTRO... ( ovviamente copiando tutto quello che ho scritto nei post precedenti)
e addirittura illustrando con uno schemino del cazzo quello che ho progettato con fatica in questi mesi..

ecco queste cose mi fanno alterare.
Per fortuna ci sono persone COERENTI ...
infatti gia nel suo post un utente gli aveva detto che probabilmente aveva preso tutte le informazioni dal mio blog... GUARDATEEEE !!! GRANDE @Coherent !

eppoi gli ho scritto anche io... giusto perche ero incazzato come una bestia!
ricordandogli che lui mesi fà mi aveva risposto ad un mio post dicendo che aveva abbandonato questa soluzione... di fatto facendo quasi perdere le speranze di una riuscita di fronte a gli altri utenti.... !

A CONTEA QUESTE PERSONE SI CHIAMANO .... in un solo modo ... BASTXXDI !

dal 2d al 3d in pochi click

Volete vedere come finiscono i brevetti sugli oggetti?

ecco qua il video ...





Questo software sarà in grado di rivoluzionare probabilmente anche la stampa 3d... per meglio dire renderla piu semplice da utilizzare e accessibile a chi non è in grado di progettare ....

qui il link completo dell'articolo.

martedì 22 ottobre 2013

See vabbe'...!

Ho l'onore di presentarvi la Rubrica dal nome "SEE VABBE' ...."
Dove inseriro' tutto quello che penso posso essere veramente interessante e stupefacente del mondo open source , open hardware, tutto quello che nasce e che riesco a trovare, in cui mi possa imbattere, in questa categoria ci va tutto quello che quando lo vedi puoi dire :

Questa cosa probabilmente potrebbe cambiare il mondo....
Questo progetto probabilmente modifichera' il nostro modo di pensare...
......


SEE VABBE'....!

sabato 19 ottobre 2013

FabLab Contea 3dita Fiera Elettronica.

Volete sapere dove sono infilato in queste settimane?

hehehe

Stavamo preparandoci per la Fiera Elettronica di Firenze, per presentare al mondo il nostro progetto "in costruzione" del FabLab Contea...


Ecco il nostro stand della fiera.. Gentilmente concesso Gratuitamente!
(sul palco centrale dell'OBIhall)





Per chi se lo fosse perso oggi...Domani saremo nuovamente li... :)




venerdì 18 ottobre 2013

Maker Faire Roma edition




tanta tanta gente...infatti la fila per il bilgietto!
progetto open hardware per la creazione di filamento da materiale di scarto.


 Gli amici di unterwelt con, plotter verticali , scansioni 3d live, stampanti 3d e steady per reflex digitali!


 Progetto open hardware di .. una macchina.. al costo totale di 2000 dollari escluso carrozzerie

 una seduta creata con fascette e pezzi tagliati con la laser cut
una bici dall'anima green..



 svariati banchini di giovani designer


il mitico C1 P8 ..che gioca con i bambini..


Eppoi il mitico Cappo che è riuscito a trovare Josef Prusa, e non solo... ha fatto vedere il mini fala e l'hot end Davide di immaginaecrea ... la leggenda narra che voglia le foto del tutto Montato su una i3... :)



mercoledì 16 ottobre 2013

pid autotune M303

PID autotune...

Un altro tipo di calibrazione che è sempre bene effettuare, è quella della nostra resistenza installata nell'hotend.

Io ne faccio spesso uso di questa calibrazione in quanto uso per comodità le cartrige da 40w anziche i normali 5.6 ohm forniti con estrusori j-head.

ecco come fare:
(vi segnalo l'ottima un guida dettagliata  di numbersix da cui ho preso le immagini per comodità e che semplicemente vi riassumo in pochi passaggi, ma lui spiega veramente tante cose, è sicuramente da leggere per capire anche la differenza tra avere una resistenza calibrata e non averla calibrata oppure avere una cartrige oppure avere il 5.6 ohm )


per comodità si utilizza Repetier host :
1- si da il comando manuale M303 S220  (il test va effettuato a hotend completamente freddo)
che effettua la calibrazione automatica a una temperatura di 220 gradi.
il grafico della temperatura dovrebbe risultare simile a questo

come si vede nel grafico viene raggiunta la temperatura di 220 e poi vengono applicati dei cicli tagliati per effettuare la calibrazione.

2- nella parte inferiore del grafico c'è il risultato della calibrazione..
    ovvero : kp:27.95
                 Ki:4.22
                 Kd:46.25
Questi dati vanno inseriti nel firmware in configuration.h al posto di quelli esistenti.
un altra impostazione "di sicurezza" è quella di inserire #define PID_FUNCTIONAL_RANGE 10 nel firmware, questa impostazione taglia di 10 gradi la temperatura impostata per arrivare con piu calma alla temperatura definita, come si puo vedere dal grafico sotto...


3- una volta effettuato le modifiche nel firmware, si va a eseguire di nuovo il test, per vedere l'effetto della nostra calibrazione sul grafico.


come si vede dal grafico, la temperatura aumenta velocemente fino a -10 gradi rispetto alla temperatura impostata, e poi arriva alla temp di 220, e li ci rimane bello stabile....


ovviamente tutto cio' ha ripercussioni positive sulla stampa... quindi... buona calibrazione...




lunedì 14 ottobre 2013